Come vivere il parco

Dedicato al visitatore del Parco Naturale Dolomiti Friulane

 

L’istituzione del Parco Naturale Dolomiti Friulane comporta la promozione e la divulgazione delle caratteristiche naturalistiche dell’area, ma deve tenere sempre presente di garantire una “fruibilità” discreta, coerente e che rimanga compatibile con le linee guida di uno “sviluppo sostenibile” proporzionato e gestibile dalle forze locali.

Come visitare il Parco Naturale Dolomiti Friulane?

  • assumi sempre un atteggiamento di discrezione e rispetto per ogni cosa che percepisci
  • cerca di far sentire il meno possibile la tua presenza e lasciare meno tracce possibili del tuo passaggio
  • raccogli solo immagini, impressioni e memorie rispetta le piante e i fiori nel loro ambiente in modo che possano essere ammirati da tutti
  • se incontri degli animali, non avvicinarti e non spaventarli. Se hai un cane con te, tienilo al guinzaglio
  • rispetta anche i rettili, gli anfibi, gli invertebrati e gli insetti, anche loro sono necessari all’equilibrio degli ecosistemi
  • non accendere fuochi se non nelle apposite aree attrezzate
  • non raccogliere fossili, rocce e minerali; si trovano lì da milioni di anni proprio perché nessuno li ha portati via
  • se devi ascoltare musica concentrati su quella che ti circonda nella natura
  • pianta la tenda solo in caso di estrema necessità
  • ricordati che per raccogliere i funghi serve un permesso rilasciato dai Comuni
  • riporta sempre a casa i tuoi rifiuti
  • se trovi segni della maleducazione altrui (rifiuti non degradabili) e hai voglia di fare una buona azione raccoglili e portali nell’ecocentro dei Comuni
  • se ti imbatti in qualche arnese bellico non raccoglierlo, potrebbe essere pericoloso. Meglio segnalarlo al Parco Naturale Dolomiti Friulane
  • informati sempre e mantieni i contatti con i recapiti del Parco Naturale Dolomiti Friulane (Centri Visite, Uffici Informazioni e Sede)
  • segui i consigli indicati sulla segnaletica di fondovalle (Parcheggi, Aree di Sosta)
  • percorri preferibilmente i sentieri primari del Parco Naturale Dolomiti Friulane (quelli segnalati con tabelle in legno e ben evidenziati sulle pubblicazioni del Parco Naturale Dolomiti Friulane)
  • usufruisci delle strutture di appoggio (casere – ricovero e bivacchi) solo se veramente necessario, seguendo le indicazioni sul loro utilizzo (avvisi esposti sugli ingressi)
  • segnala eventuali irregolarità
  • indossa un abbigliamento adatto al territorio montano
  • se non conosci un itinerario, un percorso o un sentiero affidati alle guide naturalistiche e alle guide alpine del Parco Naturale Dolomiti Friulane
  • muoviti più che puoi a piedi per meglio godere della bellezza della natura
  • suggerisci proposte per favorire il Parco Naturale Dolomiti Friulane nel perseguimento degli obiettivi di conservazione, promozione, ricerca, didattica e sperimentazione

Alcune di queste piccole regole di buon senso e buona educazione sono monitorate e fatte rispettare dagli Agenti Forestali che possono applicare le sanzioni previste dalla Legge.

Grazie della collaborazione.